Martedì, Settembre 25, 2018 - 18:58
Il Meteo Catania

PARROCCHIA SAN MAURO ABATE ACI CASTELLO

ORARI MESSE

Orari Sante Messe

PARROCO
Dr. ANTONINO MERLINO
ORARIO MESSE ESTIVO ORA LEGALE
FERIALI ORE 19.00
DOMENICA E FESTIVI ORE 08.00 ORE 10.00 ORE 19.00
ORARIO MESSE INVERNALI
FERIALI ORE 19.00
DOMENICA E FESTIVI Ore 8.00 Ore 10.00 Ore 18.00

Erezione della Diocesi di Acireale e della Parrocchia "S. Mauro Abate"

  Gregorio XVI, assecondando il vivo desiderio del clero e dei fedeli e le istanze di Ferdinando II dei Borboni, Re delle due Sicilie, con le Lettere Apostoliche «Quodcumque ad Catholicae – Religionis incrementum» del 27 giugno 1844, costituì la nuova Diocesi di Acireale, erigendo, al posto della Matrice Chiesa Collegiata Parrocchiale e del suo Capitolo, una Chiesa Cattedrale, sotto il medesimo titolo della Vergine Annunziata, e un Capitolo Cattedrale. Ma le lettereApostoliche «Quodcumque» ebbero l'attesa esecuzione avveratesi tutte le condizioni ivi apposte - il 3 giugno 1872 da S. Ecc. Mons. Giovanni Guttadauro, Vescovo di Caltanissetta (nominato Esecutore del Decreto della S.C. Concistoriale del 19 marzo 1872), venuto personalmente ad Acireale a promulgare nella Cattedrale il Decreto esecutoriale.
    Il  giorno 5 giugno, riunitosi il Capitolo, fu eletto il Vicario Capitolare nella persona del Prevosto Tommaso Calì.
    Il  29 luglio S.S. Pio IX preconizzava in Concistoro primo Vescovo di Acireale il Sac. Gerlando Maria Genuardi di Girgenti, della famiglia dei Baroni di Mulinazzo e Consolida. Il giorno 11 agosto dello stesso anno 1872 il primo Vescovo Mons. Genuardi veniva consacrato Vescovo a Roma. Nello stesso giorno della sua consacrazione inviava da Roma la prima Lettera pastorale nella doppia edizione latina e italiana.
    La Diocesi di Acireale venne dichiarata immediatamente soggetta alla S. Sede col Decreto della S.C. Concistoriale del 22 luglio 1872 
    «Jaciensis in Sicilia citra Pharum subiectionis immediatae illius Cathedralis Ecclesiae   S. Apostolicae Romanae Sedi». Privilegio concesso, come si legge nel Decreto, «ad S. Religionis incrementum, et ad maiorem Jaciensium civium consolationem et honorem».
    Si determinava il luogo della nuova Diocesi e ne veniva delimitato il territorio formato da ben precisati territori da staccarsi dalla Diocesi di Catania e dall’Arcidiocesi di Messina. 
    Da Catania : “ Acireale, Aci S. Antonio, Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Aci S. Filippo Catena”. 
    Da  Messina : “Calatabiano, Castiglione, Fiumefreddo, Giarre, Mascali, Piedimonte, Randazzo, Linguaglossa”.
    La Parrocchia “S. Mauro Abate” in Aci Castello  fu  eretta il 12 settembre 1891.-  
  ( Annuario – Diocesi di Acireale )

Galleria Fotografica

Catania

lascia il tuo Commento

Accedi per lasciare commenti